VIAGGIO a modo MIO – parte 1: skyscanner.it

Volevo iniziare questo post con una frase ad effetto sul viaggio per attirare subito l’attenzione, qualcosa tipo…

Non dirmi quanti anni hai, o quanto sei educato e colto, dimmi dove hai viaggiato e che cosa sai.” (Maometto)

…oppure qualcosa come…

Viaggiare è come sognare:la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato.” (Edgar Allan Poe)

…cosa che alla fin fine mi è sembrata un po’ banale, se non perfino scontata. Così, lasciando perdere le frasi ad effetto, vorrei dare inizio a questo esperimento. Visto che una delle mie più grandi passioni (e di sicuro non sono la sola!) è viaggiare in lungo e in largo per posare i piedi su terre in cui non hanno mai camminato, inizio a scrivere un #Quasi-DiarioDiViaggio. Dalla nascita dell’idea, alla scelta della meta, fino al viaggio vero e proprio e infine, purtroppo, al ritorno a casa.

Tenendo presente che di solito l’ispirazione nasce direttamente dalla necessità, il tutto ha avuto inizio sotto (molto sotto) Natale. Come ogni perditempo che si rispetti ero presa con l’acqua alla gola per i regali, considerato che era già il 23 dicembre! Ma niente panico! Da qualche tempo girava nella mia testolina quest’idea di prendere un paio di biglietti aerei e perdermi per qualche giorno in un’avventura all’insegna della scoperta, si perché viaggiare non è vacanza, o almeno non solo. Viaggiare è sinonimo di novità, esperienza, meraviglia. Entrare per la prima volta in un museo e vedere quell’opera d’arte che ti lascia con il fiato spezzato a metà, lì immobile a chiederti come diavolo sia possibile per un essere umano creare una meraviglia simile. Perdersi tra calle e stradine, avvolto da edifici che ti sovrastano e ti permettono di scorgere solo qualche fettina di cielo solo perché non hai ben presente cosa significhi leggere una cartina. Sederti al tavolo malconcio di una birreria con l’intento di bere una birra e finire per assaggiare metà del menù perché i piatti che ti passano accanto sono troppo invitanti. Tutto questo e molto molto molto di più è il viaggio! Torni a casa con il sorriso e la voglia di ripartire non perché hai “bisogno di staccare la spina” ma perché ti senti colmo di esperienze che arricchiscono il tuo modo di vedere le cose e ne vuoi ancora, ancora e ancora! Per mia fortuna ho trovato una persona che condivide questa sete di novità e credo che condividere questo tipo di esperienza con un anima affine le conferisca un valore aggiunto!

Ma torniamo a noi…Era il 23 dicembre e l’idea dei biglietti aerei praticamente mi si era materializzata dietro le palpebre. Ogni volta che chiudevo gli occhi vedevo il foglio A4 con la stampa della carta d’imbarco! Di solito quando devo prenotare un volo europeo vado direttamente sul sito della Ryanair, poi apro la pagina accanto e vado sul sito della Easyjet e per scrupolo ci metto pure volagratis.com. Bene, questa volta no! Se è vero che è un esperimento, allora che sia un esperimento sin dall’inizio!

Questa volta ho scelto il motore di ricerca skyscanner.it e per precauzione, tanto per non farmi mancare niente, mi sono pure scaricata l’app sul cellulare, intuitiva e facile da usare, davvero utile! Comunque, mi trovo sulla homepage del motore di ricerca e la prima cosa che mi si chiede – ovviamente – è quella formulina “Da….A…“. Ecco qui il primo problema! Con il “Da…” andiamo un po’ meglio, il sito ti permette di non specificare l’aeroporto di partenza ma solo la Nazione, il che non è male se non si ha problemi a prendere un aereo a centinaia di Km da casa! Non è il mio caso! Ho fatto qualche tentativo in base alle mie esigenze: Verona, Trieste, Venezia, Bergamo. Alla fine ho scelto proprio quest’ultimo perché più economico rispetto a Venezia-Marco Polo ma con più scelta rispetto a Verona e Trieste.

Homepage skyscanner.it

Homepage skyscanner.it

La cosa bella di skyscanner.it è che non devo per forza aggiungere una destinazione (il famoso “A...” che mi ha creato un sacco di noie mentali) e nemmeno le “Date“, altro arduo step (per non dover scegliere la data basta cliccare sul calendario e scegliere l’opzione più conveniente, come “intero anno” o “tutto il mese“)! Quindi, in sostanza, la ricetta per questo esperimento è molto semplice, bastano solo tre cose:

  • nessuna meta prefissata
  • nessun “periodo” prestabilito
  • voglia di partire

Inserisco il numero dei passeggeri e VIA! A questo punto si apre una cascata, non è una metafora è proprio una cascata, di opportunità classificate in base alla Nazione e disposte in ordine di prezzo crescente. Provare per credere! Generalmente, ma non è detto, si scartano le città già visitate e quelle che “non ispirano” per concentrare l’attenzione su mete che stuzzicano e intrigano! In ogni caso skyscanner.it è un ottima soluzione per cercare ispirazione, ti mette davanti così tante opzioni che difficilmente uno non trova ciò che cerca! E se questo non fosse sufficiente basta dare un occhio alla sezione “News & Idee viaggio” per trovare una serie di articoli interessanti,ottimi per schiarirsi le idee! Se dovessi dare un giudizio al motore di ricerca, soprattutto mettendolo a confronto con le “ricerche tradizionali” di voli , gli darei un bel 9/10. Il 10 glielo conferirò solo quando sarò certa che in giro non c’è niente di meglio!!

Ah…per la cronaca, skyscanner si trova comodamente anche su Twitter e Facebook, così da essere sempre informati sulle mete più esaltanti, più calde, più economiche, o sui periodi migliori per viaggiare, per prenotare il viaggio o per pensare a un viaggio. Insomma un modo veloce e facile per trovare tanti spunti!

Adesso arriva la mia scelta personale. Dopo qualche ora passata a valutare le mete proposte ho ristretto il campo a due capitali: Madrid e Londra. Per motivi del tutto personali ho scelto LONDRA e sarà proprio lei la protagonista di questo #Quasi-DiarioDiViaggio! Congratulazioni alla vincitrice!!

Provate a vedere se c’è anche la vostra occasione: http://www.skyscanner.it/

Annunci

2 pensieri su “VIAGGIO a modo MIO – parte 1: skyscanner.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...