VIAGGIO a modo MIO – parte 4: Le cose che TI DICONO di vedere a Londra

Stiamo pianificando il nostro prossimo viaggio e immancabilmente quando si va alla scoperta di una nuova città c’è sempre una guida turistica, un articolo, un blog, un amico o qualsiasi altra cosa che ti dice quali sono le attrazioni che assolutamente non puoi perdere e se poi ritorni a casa senza averle viste in pratica sei un pirla perché non la puoi capire e non la puoi assaporare se non vedi queste benedette attrazioni! Neanche fosse realmente possibile identificare un paese con l’opera d’arte o la struttura più conosciuta. È forse Roma solo il Colosseo? O New York la Statua della Libertà? Quando si va a Parigi lo si fa solo per vedere la Tour Eiffel? No, non credo proprio! Comunque vengano indicate – “Le 10 cose da vedere“, “Da non perdere“, “Le 10 migliori attrazioni“, ecc. – sicuramente sono un ottimo punto di partenza ma, nella maggior parte dei casi, io credo sia meglio prenderle con le pinze.

L’aspetto più eccitante e divertente del viaggio è proprio quello di imbattersi in luoghi apparentemente privi di rilevanza ma che racchiudono avventure incredibili, come i musei inconsueti, una volta per esempio ho visitato un minuscolo museo a Siena, si accedeva da una porticina stretta e ad un piccolo bancone ti attendeva una ragazza molto simpatica che con immensa allegria ti porgeva la brochure del museo delle torture medievali…grottesco e raccapricciante ma favoloso e assolutamente da vedere! Oppure può capitare di entrare per caso in un pub con la sola ed unica intenzione di sedersi e bere qualcosa per poi scoprire che proprio lì dove ti sei seduto un tempo sorgeva la famigerata taverna che ospitò quelle decine di persone che persero il Titanic perché non si svegliarono in tempo – causa eccessiva festa della sera prima, dicono. In sostanza credo siano proprio gli incontri e i luoghi meno probabili le attrazioni da cui nascono le storie più esaltanti, quelli che non puoi proprio perdere perché ti renderanno il viaggio unico, ricco di ricordi e sensazioni solo tue e quando qualcuno ti chiederà cos’hai visto nel tuo viaggio potrai raccontargli aneddoti incredibili.

Ad ogni modo, ho deciso di fare un esperimento e confrontare alcune top ten (o come le vogliate chiamare) per vedere cosa mi attende e cosa gli esperti ritengono meritevole di una visita. A campione ho preso due guide turistiche, una più dettagliata e l’altra formato “visite brevi”, e due dei siti internet che per primi appaiono quando su Google si digita la parola “LONDRA“.  Ecco i candidati:

  1. Londra – Guida città” della Lonely Planet;
  2. Londra” della linea Pocket sempre Lonely Planet.
  3. http://www.visitlondon.com/it
  4. http://www.londra.it/

Le/li apro per la prima volta alla ricerca di quella sezione che sicuramente ognuno di loro dedica alle nostre care attrazioni da non perdere, vediamo che succede!

Partiamo con la numero 1: “Londra-Guida città” (sotto mano ho un’edizione un po’ datata ma credo non cambierà più di tanto! Sesta edizione, 2008), in prima linea, subito dopo una breve introduzione, stampata su stilose pagine patinate troviamo proprio quello che stavamo cercando, la sezione “DA NON PERDERE” e via a cascata suddivisi per quartieri, le migliori attrazioni che ci può offrire LONDRA:

  • Nel West End da non perdere abbiamo il British Museum, quello che gli autori chiamano “Un mondo di teatri” e National Gallery.
  • Spostandoci nella City bisogna vedere il Monument, il Leadnhall Market e la Tower of London.
  • L’East End e le Docklands ci offrono il Doclands e il London Fields Lindo.
  • Passiamo nella zona nord con l’Hampstead Ponds, Camden Town e Highgate Cemetery.
  • A ovest non si può perdere una visitina al Notting Hill Carnival (se siete nel periodo giusto) e a Portobello Road.
  • Passaggio veloce a Greenwich e Southeast London per visitare l’Old Royal Naval College, il Thames Flood Barrier e Trafalgar Tavern.
  • A sud-ovest ci aspettano Hampton Court Palace, Kew Gardens e Richmond Park.
  • E per finire a sud non possiamo proprio perdere Battersea Power Station, l’Imperial War Museum e la Brixton Academy.

Un elenco molto ricco e variegato, a dire il vero mi ero aspettata una cosa diversa e decisamente più tadizionale, ne sono rimasta piacevolmente stupita. Ma passiamo al prossimo candidato, la guida Poket. Qui la nostra sezione si chiama ancora “DA NON PERDERE” (vabbè l’editore è lo stesso, portiamo pazienza). Partiamo con il British Museum, la National Gallery, Tower of London e il Tate Modern. Non possiamo poi tralasciare una visitina al Victoria & Albert Museum, al Natural History Museum, a Westminster Abbey e all’Houses of Parliament. Infine diamo anche un’occhiata alla St. Paul’s Cathedral, a Backingham Palace, al Kew Gardens e per finire all’Hampton Court Palace. Una lista notevolmente diversa da quella riportata nella sua “collega” e questa volta decisamente più tradizionale.

Vediamo ora il primo sito internet, vistlondon.com. Se ci date un’occhiata troverete un sito molto funzionale, giovane, colorato, pieno di idee, niente male per togliersi qualche curiosità. Cosa dice in merito alle cose assolutamente da vedere a LONDRA? Basta aprire il link “LE 10 MIGLIORI ATTRAZIONI DI LONDRA” (ecco qua la prima vera top ten! Cominciavo a disperare!):

  1. British Museum
  2. Tate Modern
  3. National Gallery
  4. Natural History Museum
  5. London Eye
  6. Victoria & Albert Museum
  7. Science Museum
  8. Torre di Londra
  9. Madame Tussauds
  10. Musei Reali di Greenwich

Ok, parliamone un momento. D’accordo che LONDRA ospita una quantità di musei inimmaginabile, ma su 10 attrazioni 7 musei? Non è un tantino eccessivo? E mi astengo dal commentare la n. 9. Speriamo nell’ultimo candidato a questo punto, il sito londra.it. Troviamo di nuovo il titolo più gettonato, “DA NON PERDERE“, e io che pensavo di trovare ovunque le 10 cose da vedere o roba così! Comunque, per londra.it non possiamo tornare a casa senza prima aver visto:

  1. London Eye
  2. Madame Tussauds (ANCORA?! ma davvero?!)
  3. Sea Life London Aqurium
  4. Hyde Park

Ecco…non so esattamente da che verso prendere questa lista. Immagino il prossimo viaggiatore che curioso apre questo sito, immediatamente sarà portato a curiosare sulla lista in questione perché nel bene o nel male gli darà un’idea di ciò che lo aspetta, lo vedo aprire il link e fissare perplesso sullo scherzo sta cosa con quattro voci che non può non lasciarti di sasso, lì con la fronte corrugata a chiederti se forse gli autori non si potevano sprecare un pochino di più.

Come è consuetudine al termine di ogni esperimento tiriamo le somme, dunque cosa ho capito? Prima di tutto non posso andare a LONDRA e non entrare in nemmeno un museo! I vincitori sono certamente i più famigerati, British Museum (in 3 liste su 4) e National Gallery (sempre 3 su 4), seguono a ruota con 2 richiami su 4 il Victoria & Albert Museum, il Tate Museum e il Natural History Museum. A malincuore, visto che è stato citato in 2 fonti su 4, ci sarebbe anche il  Madame Tussauds. Tra gli edifici simbolo di LONDRA (scordatevi Buckingam Palace, che si trova una sola volta, o la Elizabeth Tower, per gli amici semplicemente Big Ben) gettonata è la Torre di Londra e il London Eye. Se ci sta dentro si può fare al massimo una visitina alla svelta, tanto per.., alla St. Paul’s Cathedral e all’Houses of Parliament e con questi fanno 10!

Seguirò le statistiche? Mah…già a prima vista due/tre le scarterei, altre ho già avuto il piacere di vederle ma sinceramente ci tornerei anche all’istante quindi non si scartano, in fin dei conti le top ten sono delle linee guida giusto? Allora prendiamole così come vengono e sentiamoci liberi di tornare a casa senza aver visto una delle attrazioni da non perdere assolutamente…ve lo assicuro nessuno ci prenderà per dei pirla!

Annunci

4 pensieri su “VIAGGIO a modo MIO – parte 4: Le cose che TI DICONO di vedere a Londra

    • Luisa ha detto:

      Ahahahah!! Si direi che è assolutamente soggettivo!!
      Davvero? Madame Tussauds? Ti giuro che non ho mai capito cosa ci sia di interessante…però dai, non si sa mai, magari prima o poi in qualche parte del mondo ci entro! In ogni caso la prossima volta che vai a Londra almeno in uno entra, io ti consiglio il British Museum…è incredibile! 😉

      Mi piace

      • Gianluca8675 ha detto:

        Ahahhah! Hai ragione, prima o poi ci entrerò 🙂 anche perche comunque ne vedo di musei di solito. Ma a Londra ho sempre preferito vivere la città. Per il museo delle cere… Beh ti posso dire che è divertente. E poi quello di Londra è l’originale. Ma capisco che non è indispensabile vederlo 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...