JUNO

Suo padre, Mac MacGuff (interpretato da J.K. Simmons) era fissato con la mitologia e pensò bene di chiamare sua figlia come la bellissima e terribile moglie di Giove, ovvero Giunone, cioè Juno (una strepitosa Ellen Page). Questa ragazza è la protagonista di una favolosa commedia diretta da Jason Reitman, presentata in anteprima al Festival Internazionale di Roma nel 2007 dove ha vinto il premio Marco Aurelio al miglio film. Alla notte degli Oscar del 2008 ha poi ricevuto ben 4 nomitations vincendo per la migliore sceneggiatura originale (di Diablo Cody).

Juno è un’adolescente schietta, spiritosa e intelligente. 215px-Junoposter2007Ama il rock, The Runaways e il 1977. A 16 anni, lei e il suo amico Paulie Bleeker (Michael Cera) diventano “sessualmente attivi” (ad educazione sessuale le insegnano di dire così). Juno è davvero unica nel suo genere, quella che alcuni genitori definirebbero una ragazza strana, in realtà è decisamente sopra la media e lo si capisce da come decide di affrontare la gravidanza che consegue al suo stato di “sessualmente attiva”.

Insieme all’amica Leah (Olivia Thirlby) consultano una rivista in cui aspiranti genitori si presentano a ragazze e donne incinte che per un motivo o per l’altro non possono tenere il loro bambino, gli annunci li trovate tra quelli che regalano gattini e pappagalli e quelli che vendono attrezzattura sportiva. C’è una coppietta lì in mezzo molto carina, giovane, sembrano innamorati, sono Vanessa Loring (Jennifer Garner) e Mark Loring (Jason Bateman). Non possono avere figli, ci provano da così tanto tempo, ma qualcosa non va. Vanessa vuole tanto diventare mamma, forse è un pochino apprensiva ma Juno non gliene fa imagesuna colpa, anzi, la trova perfetta per crescere il suo “fagiolo”.

È deciso, Vanessa e Mark saranno genitori. Prima però bisogna portare avanti la gravidanza e per una liceale non è la cosa più semplice. Nei corridoi della scuola tutti la fissano, parlano di lei e della sua pancia. Per fortuna Juno non è una ragazza qualunque e, diciamolo, se ne sbatte di quello che dicono i suoi compagni. In realtà è più arrabbiata con Bleeker che si porterà una tizia che puzza di minestra al ballo di fine anno…

Paulie: Be’, ho ancora le tue mutandine…
Juno: E io la tua verginità.
Paulie: Perché non chiudi quella bocca?
Juno: Che c’è, ti vergogni che l’abbiamo fatto?
Paulie: No, io…
Juno: Perché almeno tu non devi portare la prova sotto il maglione. Sembro un pianeta!

2 imagesCon coraggio e sfrontatezza la giovane Juno continua la sua vita e le cose sembrano andare alla grande fin quando non scopre che tra Vanessa e Mark non sono esattamente rose e fiori. Proverà a capire cosa fare perchè il suo “fagiolo” dovrà pure andare da qualche parte, no? Non è una sprovveduta questa sedicenne, ha già deciso chi è la persona giusta per crescere il bambino…

Mac MacGuff: Dove sei stata?

Juno: Fuori, ad occuparmi di cose ben oltre il mio livello di maturità.

Una commedia simpatica e divertente, i dialoghi sono spassosi e la stessa Juno contribuisce a creare un’atmosfera irriverente, Ellen Page è stata davvero brava e per la sua interpretazione ha ricevuto una nomination agli Oscar come miglior attrice protagonista diventando così la quarta più giovane star nominata per questo premio. Complimenti ad Ellen!

Guardatelo, ne vale assolutamente la pena!

juno-1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...