Ragù d’anatra – Dal Veneto con amore

Io sono veneta e i bigoli al ragù d’anatra (o de arna come si dice a casa mia) sono uno dei miei piatti preferiti, insieme al baccalà alla vicentina che prima o poi farò, giuro! Anche se mia nonna fa terrorismo psicologico…non importa, almeno una volta nella vita devo provarci! Questa è stata un’altra prima volta. In una sezione di questo sito, quella dedicata ai viaggi, parlo di coloro che io definisco “gente da sagra”, una categoria di persone di cui io, fieramente, faccio parte. Ecco, d’estate ci sono sagre e feste popolari ovunque, se uno sta attento riesce a farsene una ogni weekend, ad ogni sagra io ordino i bigoli all’arna. C’è poco da fare…li adoro! E allora perchè non cimentarmi in questa nuova impresa? Ammetto che ero un pochino intimorita perchè sono circondata da colonne portanti del ragù, la paura di sfigurare era tanta, ma…le mie amiche – e, udite udite, anche mia mamma! – hanno stra apprezzato. Quindi, bando alle ciance e mettiamoci ai fornelli!

Ingredienti (a cena eravamo in sette, ma visto che lo si fa una volta ogni mai, ho pensato di abbondare e congelarne un po’ per gustarmelo più avanti):

  • 800 gr di macinato d’anatra fresco
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • un paio di coste di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • rosmarino
  • sale e pepe
  • 1 L di brodo di carne
  • olio d’oliva q.b.

Tempo di preparazione: 15 min + 4 ore circa di cottura (lenta!!!)

1 AnitraIniziate cercando una pentola abbastanza capiente e con un fondo abbastanza alto. Mondate la cipolla e tagliatala gossolonamente, lo stesso con la carota, il sedano, l’aglio e delle foglie di rosmarino. Visto che sono parecchie verdure da tritare a mano, io di solito uso il mixer così si fa prima e si taglia tutto meglio. Sul fuoco mettete abbondante olio e le verdure per il soffritto. Quando tutte le verdurine saranno belle croccanti e dorate versate nella pentola anche il macinato d’anatra. Fatelo rosolare bene per qualche minuto mescolando di tanto in tanto e 3 Anatraaggiungete un pizzico di sale e dell’altro olio. Ci sono diverse varianti del ragù d’anatra, alcune per esempio richiedono il pomodoro che serve per legare il tutto, a casa mia inorridiscono se lo vedono, quindi l’unica soluzione è abbondare con l’olio.

Quando la carne sarà ben rosolata versate il brodo di carne ben caldo, coprendo tutto il contenuto della pentola. Lasciate cuocere a fuoco basso basso per almeno 3/4 ore. Mescolate di tanto in tanto e aggiungete brodo se vedete che si sta asciugando. WP_20150821_14_17_34_Pro_editedCoprite la pentola lasciando un piccolo spiraglio aperto. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale.

Non ho avuto il tempo di fare i bigoli a mano, ma prima o poi farò anche quelli, promesso. Comunque li trovate al supermercato tra la pasta fresca, se non siete degli amanti di questo formato potete prendere dei gargati, sempre pasta fresca. Il ragù d’anatra a me non piace con la pasta secca, ma è solo la mia opinione quindi in realtà potete mangiarlo con la pasta che più vi ispira. E mi raccomando, questo è tassativo, serve un calice di buon vino rosso e una buona compagnia, altrimenti si gusta a metà!

2 AnatraBUONI BIGOLI ALL’ANATRA A TUTTI!

Annunci

Un pensiero su “Ragù d’anatra – Dal Veneto con amore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...