Pollo e mazzancolle al curry e cocco

La cucina etnica è ricca di profumo e sapori intensi che nella nostra tavola spesso mancano. Ho provato diversi piatti di questo tipo e credo che tra tutti, la cucina indiana sia quella che maggiormente rispecchia l’idea di cibo profumato, dal gusto deciso e dai molteplici sapori. Le poche volte – purtroppo – che mi è capitato di mangiare in un ristorante indiano, ho sempre ammirato la maestria con cui vengono mescolate spezie diverse nello stesso piatto, come una non prevalichi mai l’altra e insieme formino un connubio perfetto di sapori. Pensavo fosse impossibile da replicare, non conoscendo questa tradizione culinaria, invece credo che con un po’ di allenamento nell’uso delle spezie e soprattutto assaggiando, sia possibile ricreare piatti etnici favolosi. Oggi ho provato una rivisitazione di un piatto unico tipico in India: pollo e gamberi al curry, accompagnato con riso basmati.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di petto di pollo
  • 300 gr di mazzancolle fresche
  • 1 cipolla
  • 1 carota (io ho usato le carote viola, le ho viste lì e mi hanno fatto gola, ma usate tranquillamente quelle “normali”)
  • 2 coste di sedano
  • latte di cocco q.b.
  • yogurt greco (o magro) q.b.
  • curry
  • riso basmati (circa 250 gr, o comunque la dose che di solito fate per un risotto per 4 persone, io uso l’infallibile metodo delle tazzine da caffè: 4+1)
  • chiodi di garofano
  • sale
  • olio

2 pollo e mazzancolleTempo di preparazione: 1 h di marinatura del pollo + 30 min cottura + 10/15 min cottura riso

Preparate il petto di pollo tagliandolo a quadrattini e 1 pollo e mazzancolleponetelo in un piatto fondo, cospargente la carne con il latte di cocco e lasciate riposare per un’oretta. Così il pollo resterà morbido morbido e cucinandosi sprigionerà anche l’aroma del cocco.

3 pollo e mazzancolleMettete a bollire dell’acqua e quando sarà pronta immergete le mazzancolle intere, senza salare. Trascorsi 2 minuti, sgocciolate le mazzancolle ma non buttate via l’acqua di cottura, ci servirà. A questo punto dedicatevi alla cura dei pesciolini, ci servono solo le code, quindi tagliate le teste e ributtatele nella pentola in cui le avevate cucinate, togliete il carapace e mettete le code da parte.8 pollo e mazzancolle

Tritate finemente, magari con l’aiuto di un mixer, 1/2 cipolla, la carota e il sedano. In una padella con un po’ d’olio fate soffriggere il tutto. A fuoco alto fate rosolare il pollo, prima 4 pollo e mazzancoleesgocciolato dal latte di cocco, finchè tutti i lati dei cubetti non saranno bianchi, abbassate quindi al minimo e aggiungente 1 o 2 mestoli di acqua di cottura delle mazzancolle.

Dedichiamoci quindi al riso. Prendete l’altra mezza cipolla e infilzatela con alcuni chiodi 6 pollo e mazzancolledi garofano, mettetela quindi a rosolare in una padella con dell’olio. Versate nella padella il riso basmati e mescolate un poco, il riso assorbirà in parte l’olio. A questo punto cospargete con il brodo di teste di mazzancolle, aggiungete del sale fino e terminate la cottura del riso.

Nel frattempo abbondate di curry sul pollo, proprio dateci dentro senza ritegno e 7 pollo e mazzancolleaggiustate di sale, se vedete che il pollo è ancora duro, aggiungete ancora acqua di cottura. Quando il pollo è bello tenero aggiungete le mazzancolle e ancora giù di curry5 pollo e mazzancolle e un pochino di sale. Unite lo yogurt con quel che resta del latte di cocco (se ve ne resta, se no, niente paura) e versate il tutto nella padella. Sempre a fuoco lento, fate addensare il composto. Non versate lo yogurt se prima non è evaporato tutto il brodo.

Ottimo lavoro! Adesso non resta che servire il tutto bello caldo!

pollo e mazzancolleBUON POLLO E MAZZANCOLLE AL CURRY E COCCO, A TUTTI!

Annunci

Hummus – crema di ceci e sesamo

L’hummus è una deliziosa crema a base di ceci e pasta di sesamo (tahina) molto diffusa nei Paesi mediorientali. Ne esistono molteplici versioni a seconda del luogo in cui viene preparato. La versione classica prevede ceci e sesamo, ovviamente, limone, aglio e cumino. È una crema ricca di proteine e ferro. Oltre ad essere molto nutriente è anche versatile: la si può spalmare sul pane, oppure usare per intingere le verdure del pinzimonio, la potete mangiare come spuntino oppure come antipasto.

Ingredienti:

  • 400 gr di ceci lessati (oppure secchi, in questo caso però dovrete lasciarli in bagno per almeno 24h e poi farli lessare)
  • 1 spicchio d’aglio
  • semi di cumino q.b. (ancora meglio sarebbe il cumino in polvere)
  • succo di limone q.b.
  • pasta di sesamo – tahina (orami la si trova in qualunque supermercato)
  • sale, pepe
  • acqua calda
  • paprica o peperoncino, prezzemolo per guarnireHummus 4

Tempo di preparazione: 20 minuti circa

Hummus 1Risciacquate i ceci, solitamente quelli già pronti dentro le lattine formano una schiumetta che è sempre meglio lavare via. Sporcate una padella con dell’olio d’oliva e mettete a rosolare l’aglio schiacciato e i semi di cumino.Hummus 2 Quando l’aglio sarà appena rosolato versate nella padella anche i ceci, salate e pepate a piacere. Fate andare a fuoco basso per qualche minuto, mescolando in modo da insaporire bene i ceci.

Hummus 3In un mixer versate i ceci, l’aglio e tutto il contenuto della padella. Spremete qualche goccia di limone (non esagerate) e mettete qualche cucchio da cucina di pasta di sesamo (2/3). Azionate i mixer. A filo aggiungete un bicchiere d’acqua calda. Se serve aggiungetene ancora finchè non otterete una crema corposa, ma morbida.

Hummus 5Fate raffreddare e al momento di servire guarnite con delle foglioline di prezzemolo fresco, della paprica o del peperoncino. Grigliate delle fette di pane, tipo pugliese, ed ecco fatto, tutto pronto per gustare l’hummus!

BUON HUMMUS A TUTTI!

Dalla Turchia con un tocco di Italia..Bulgur con pollo e verdure

Ho scoperto da poco questo ingrediente originario della Turchia, la Bulgur. Si tratta di bulgurun prodotto della lavorazione del frumento, i chicchi di solito vengono cotti al vapore ed essiccati, macinati e ridotti in piccoli pezzi fino ad ottenere questo aspetto

Ha le stesse proprietà nutritive del frumento, quindi è ricco di carboidrati complessi, per lo più amido, proteine e povero di grassi. Adesso che si avvicina l’estate è un alimento ottimo da mangiare freddo, una valida alternativa ad una insalata di riso o di farro.

Ingredienti (le dosi sono per circa 4 persone, si tratta di un piatto unico quindi risulteranno abbondanti):

  • 250 gr di bulgur (per cuocerla serviranno 600 ml di acqua fredda e un pizzico di sale grosso)
  • 500 gr di petti di pollo
  • 1 porro
  • 1 peperone
  • 2 carote
  • 1 zucchina
  • spezie a piacere

Tempo di preparazione: 30 min + 20 min circa per la cottura del bulgr

Iniziate con il porro, levate le foglie più esterne che sono più dure e tagliatelo finemente, fatelo quindi appassire a fuoco dolce con un po’ d’olio extravergine d’oliva in una padella capiente. Tagliate poi carote, peperoni e zucchine a striscioline più o meno delle stesse dimensioni e unitele al porro in quest’ordine, aggiustate di sale e pepe. Non cuocete troppo le verdure, devono restare croccanti.

Togliete le verdure dalla padella e lasciatele da parte, fate quindi rosolare su tutti i lati il pollo precedentemente tagliato a dadini, aggiustate di sale e pepe. Quando il pollo sarà rosolato e ancora tenero (non completamente cotto) aggiungete le verdure e speziate a piacere. Io ho usato curry, cumino, noce moscata, curcuma, le dosi delle singole spezie vanno a piacere, potete usare anche solo il curry e sarà delizioso. Attenti a non esagerare altrimenti coprirete il gusto degli ingredienti principali. Lasciate il tutto a cuocere per qualche minuto a fuoco dolce, spegnete quando il pollo sarà cotto e bello tenero.

Nel frattempo in una pentola mettete 600 ml di acqua fredda, un pizzico di sale grosso (non troppo) e il bulgur (che avrete precedentemente risciacquato). Mettete sul fuoco, Bulgur con pollo e verdureda quando l’acqua inizia a bollire contate 10 min e sarà pronto (in ogni caso seguite le istruzioni per la cottura che trovate sulla scatola).

Il bulgur dovrebbe aver assorbito tutta l’acqua (come un cous cous per intendersi), aggiungetelo quindi alle verdure e alla carne, mescolate il tutto e servite!

BUON BULGUR A TUTTI!!

Spezzatino con albicocche e pinoli al modo di Ispahan

Adoro la cucina etnica con i suoi caratteristici sapori forti, speziati, agrodolci. Quando ho letto questa ricetta mi è subito venuta l’acquolina in bocca! L’originale andrebbe con la carne di agnello (la spalla disossata) ma non sono un’amante di questo tipo di carne, quindi ho provato ad usare il manzo…ottimo risultato!! Ispahan, meglio nota come Esfahan, è una città situata nell’Iran centrale, ci troviamo nel cuore della Persia e la cucina persiana è un perfetto connubio di sapori, l’uso delle spezie è così raffinato che non copre mai il sapore dei cibi, lo esalta. Ok, bando alle ciance e vediamo subito come si prepara lo Spezzatino al modo di Ispahan.

Ingredienti – le dosi sono indicative per due persone, considerate che si tratta di un piatto unico, quindi saranno abbondanti

  • 500 gr circa di polpa di manzo (si può usare tranquillamente la carne da spezzatino già tagliata a pezzetti, basta ridurli un po’)
  • 1 cipolla bianca
  • una decina di albicocche secche (o anche di più se volete dare un sapore più dolciastro allo spezzatino)
  • pinoli a piacere
  • sale, pepe nero e zucchero q.b.
  • riso basmati per accompagnare

Tempo di preparazione: 20 min. + 2 ore di cottura (o anche di più, lo spezzatino sarà pronto quando la carne sarà diventata tenerissima)

Tagliate la polpa di manzo a pezzetti e togliete l’eventuale grasso presente, la grandezza dei pezzetti dipende dal vostro gusto personale, io li faccio abbastanza piccoli in modo che non si debbano tagliare ancora, dei perfetti bocconcini. Scaldate dell’olio extravergine d’oliva in una pentola abbastanza capiente, potete anche usare una pentola di terracotta, i tempi di cottura si allungano, ma la carne risulterà molto più tenera. Rosolate per bene i bocconcini su tutti i lati, quindi toglieteli dalla pentola e metteteli da parte.

Nella stessa pentola, in cui dovrete aver lasciato l’olio, fate appassire la cipolla tagliata grossolanamente. Unite quindi la carne. Salate e pepate. Coprite la carne con acqua e lasciate cuocere per almeno mezz’ora/quarantacinque minuti. Trascorso il tempo aggiungete le albicocche e proseguite la cottura sempre lasciando il coperchio sulla pentola, magari un pochino sollevato in modo da far uscire un po’ di vapore.

Spezzatino con albicocche e pinoliMescolate di tanto in tanto, controllate il livello dell’acqua, aggiustate di sale e pepe e aggiungete un po’ di zuccheroSpezzatino di manzo al modo di Ispahan se preferite un sapore più dolce.

Finché lo spezzatino cuoce preparate anche il riso. Quando mancano una decina di minuti alla fine della cottura, aggiungete i pinoli. Ed ecco pronto lo spezzatino al modo di Ispahan!!

BUON SPEZZATINO A TUTTI!!